Dolomiti Patrimonio dell’Umanità

Chalet Fogajard al cospetto delle Dolomiti di Brenta

Il 26 giugno 2009, a Siviglia, l'Unesco ha decretato l'inserimento delle Dolomiti nel patrimonio Naturale Mondiale dell'Umanità.
Il riconoscimento corona un lungo cammino, di oltre quattro anni, che ha sancito lo straordinario valore paesaggistico e naturalistico delle “montagne più belle del mondo”.

Tutelare il paesaggio e il patrimonio storico è responsabilità che dobbiamo, sì, sollecitare ai poteri pubblici, ma è anche responsabilità che dobbiamo assumerci noi cittadini, ciascuno di noi, dovunque viviamo e operiamo, specie se in luoghi di inestimabile valore per l'umanità intera.

Noi, come operatori turistici e come azienda agricola che opera in questo fantastico territorio, facciamo la nostra parte per mantenerlo intatto. Anche per i nostri figli.

Il gruppo delle Dolomiti di Brenta è il solo gruppo alpino dolomitico a ovest del fiume Adige.

Si eleva facilmente individuabile nell’orografia e nell’ambiente del territorio fra Madonna di Campiglio e Molveno, i torrenti Sarca e Noce.

Grandi muri massicci segnati da cenge orizzontali, torri, campanili, vedrette alla testata di selvatici valloni, canaloni ghiacciati dispongono un quadro insospettato e severo, amato dagli escursionisti e alpinisti che qui trovano una ricca rete di tracciati, rifugi, possibilità di traversate con imponenti viste, classiche arrampicate in roccia.

Le più alte vette sono la Cima Tosa m. 3173 e la Cima Brenta m. 3150.

GALLERY

Navigando il sito chaletfogajard.it acconsenti all'utilizzo dei Cookie. Per maggiori dettagli.